Invia alla tua email
Vacanza in agriturismo
Ricerca il tuo agriturismo
Visualizza i nostri agriturismi in italia Sardegna Sicilia Abruzzo Puglia Calabria Trentino-Alto Adige Valle d'aosta Friuli-Venezia Giulia Veneto Lombardia Marche Campania Umbria Emilia Romagna Piemonte Lazio Basilicata Molise Toscana Liguria
Scegli una regione
Scegli una provincia
  • Fuga romantica
  • Famiglia & Bambini
  • Avventura
  • Arte e cultura
  • Enogastronomia
  • Wellness
  • Eco friendly
  • Trekking
  • Cicloturismo
  • Golf
  • Equitazione
  • Sport acquatici
  • Sport invernali
  • Shopping
  • Pellegrinaggi religiosi
  • Mare
  • Collina
  • Montagna
  • Lago
  • Vicino al capoluogo
  • Vicino alla stazione
  • Azienda biologica
  • Fattoria didattica
  • Ristorazione
  • Pensione Completa
  • Mezza Pensione
  • Colazione
  • Animali Ammessi
  • Piscina
  • Prodotti tipici
  • Parco giochi
  • Città d'arte
  • Caccia
  • Pesca
  • Ping Pong
  • Tiro con l'arco
  • Yoga
  • Tennis
  • Prodotti Biologici
  • Produzione degustazione
  • Diversamente Abili
  • Carta di Credito

 

 

Metti alla prova gli Agriturismi!
Ricevi proposte per quello che hai scritto

 

 

 

La sacralità del bue

Il bue aratore: animale considerato sacro.

La sacralità del bue


Contadino che riconduce i buoi (ne sta pungolando uno), presso la fattoria dopo l'aratura situla della la Certosa, Bologna, VI sec. a.C.

I buoi aratori costituivano una poderosa macchina agricola che doveva essere sfruttata fino al termine del ciclo lavorativo. Pertanto ricorrono numerose le raffigurazioni di buoi impegnati nel traino di carri o aratri mentre capillarmente diffuse sono le statuette votive di buoi che venivano consacrate alla divinità a protezione agli animali.

La carne bovina era di norma consumata solo quando l'animale non era più in grado di fornire le proprie prestazioni o in caso di solenni sacrifici. La regola non doveva essere seguita scrupolosamente dagli aristocratici, come dimostra il bue macellato raffigurato nelle pitture della tomba Golini di Orvieto.



Particolare della tomba Golini di Orvieto, con raffigurazione di bue macellato e appeso, IV secolo a. C .
 

Per la cura dei buoi esistevano anche farmaci elaborati dall' ars etrusca, come una pomata a base di grasso e millefoglio, con potere cicatrizzante, che Plinio ci dice essere usato dai contadini etruschi per curare le ferite causate dai vomeri sulle zampe degli animali.



Bronzetto etrusco raffigurante un bovino

 

Vacanza in agriturismo con animali | Vacanza in agriturismo in Umbria | Vacanza in agriturismo in Sicilia | Vacanza in agriturismo in Campania | Agriturismo al mare in Sicilia | Vacanze in famiglia in agriturismo in Toscana | Vacanza in agriturismo in Veneto | Vacanza in agriturismo in Trentino | Vacanza in agriturismo nelle colline toscane | Cicloturismo e mountain bike in Toscana | Vacanza in famiglia in agriturismo

Agriturismo.com | site map | | Chi siamo | Iscriviti alla newsletter

Copyright ® 1998 - 2021 Agriturismo.com Srl
Tutti i diritti sono riservati [ privacy ]

Agriturismo.com S.r.l.
Società soggetta a direzione e coordinamento da Uplink Web Agency S.r.l.
P. Iva 02143170518
Cap. Soc. Euro 110.000,00 i.v.